Trovata un’altra bomba. Interviene la capitaneria di porto di Fano

10 aprile 2018 // di // Comments

Marotta (PU) – Nella mattinata di ieri, al largo di Marotta, precisamente alle coordinate geografiche Latitudine 43° 50,233N e Longitudine 013° 12,500, è stato ritrovato un altro ordigno bellico. L’inquietante scoperta, che ci porta inevitabilmente a ripensare all’allarme degli scorsi mesi, è stata fatta dal peschereccio M/P Jamaica di Senigallia. Mentre stavano issando a bordo le reti, i pescatori hanno notato un oggetto cilindrico, lungo circa 120 centimetri e largo circa 75. Dopo aver capito che si trattava di un ordigno bellico, lo hanno immediatamente rigettato in mare, facendolo adagiare sul fondale profondo 18 metri e distante dalla costa circa 4,8 miglia. Nessun pericolo di evacuazione quindi per i residenti di terra, ma divieto di balneazione nel tratto interessato emesso dalla Capitaneria di Pesaro e di Fano. Il divieto comprende una zona di 500 metri intorno al luogo del ritrovamento per evitare qualsiasi tipo di rischio. Si attende ora l’intervento degli artificieri della Marina Militare che dovranno valutare la pericolosità dell’ordigno in questione.