Truffa on line “al contrario”, raggirati i venditori

23 Ottobre 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Gli agenti del commissariato di Fano coordinati dal dirigente Stefano Seretti, hanno individuato e denunciato a piede libero per truffa, 4 cittadini italiani, di età compresa tra i 20 ed i 40 anni residenti in Campania, Abruzzo ed Emilia, ritenuti responsabili di svariate truffe On line.

L’attività investigativa degli agenti è partita da diverse denunce fatte da parte di venditori on line di varie fasce d’età, tutti fanesi, che erano stati raggirati dai 4, i quali, accampando la scusa di essere diversamente abili convincevano telefonicamente i malcapitati a effettuare direttamente loro le operazioni al bancomat.

I venditori però anzichè prelevare le somme di denaro, non si rendevano conto che stavano, in realtà, versando le somme di denaro nei conti dei truffatori. Le somme di denaro spillate dai 4 alle loro vittime sono ingenti, dai 400 ai 3000 euro a testa attraverso diversi prelievi.

Gli agenti del Commissariato Fanese stanno continuando l’attività investigativa anche su altre denunce che mostrano le medesime modalità.