Turismo, Fano chiama a raccolta i sindaci delle vallate: “Creiamo un progetto insieme”

2 Luglio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Una strategia condivisa che parte dal Comune di Fano ed abbraccia tutti i territori delle vallate del Cesano e del Metauro, un percorso da fare insieme per offrire al turista un’esperienza a 360 gradi e valorizzare l’intero comprensorio, dalla costa all’entroterra.

Il sindaco Massimo Seri e l’assessore al Turismo Etienn Lucarelli, si sono incontrati in videoconferenza ieri con una quindicina di sindaci del territorio (o loro delegati) per mettere sul piatto l’idea nata in seguito ad un finanziamento regionale ottenuto grazie all’interessamento del consigliere Boris Rapa: 30.000mila euro per un nuova strumento web dove convogliare tutti i Comuni interessati al progetto i quali avranno la possibilità di mettere in mostra le loro peculiarità per offrire appunto al turista una proposta ancor più ampia e appetibile.

“Già prima del lockdown – commenta il sindaco – ci eravamo incontrati con i sindaci per individuare degli asset strategici e creare quella sinergia che a livello turistico può renderci tutti più forti. Ora stiamo passando dalla teoria alla pratica proponendoci come Comune capofila per un grande progetto di marketing turistico del quale si farà carico interamente il Comune di Fano”.

“Chi viene a Fano – conferma Lucarelli – non si ferma solo a Fano ma cerca luoghi ed esperienze per arricchire la propria vacanza. Ecco perché serve una visione d’insieme del turismo dove tutte le realtà giocano un ruolo fondamentale. Sono le unicità di tutto il nostro territorio che fanno la grande differenza nel mercato turistico”.

Nello specifico il Comune di Fano si è affidato alla consulenza del Gruppo Maggioli, società leader nella consulenza e nel supporto operativo alle pubbliche amministrazione, che avrà il compito di unire le peculiarità di ciascun Comune aderente in modo che si riesca a vendere un prodotto unico.

Per farlo è in cantiere uno strumento digitale nel quale il turista potrà trovare tutti gli eventi, le attività culturali e attrattive organizzate e promosse dall’ente locale ma anche le offerte delle strutture ricettive private che potranno “agganciarsi” a loro volta al portale, fino ad arrivare alla prenotazione vera e propria.

Lo step successivo sarà quello di collegare il portale all’App “Municipium”, che esiste già ed è utilizzata da circa 1.000 Comuni in tutta Italia e da oltre 500mila utenti, di modo che il turista che arriva a Fano, piuttosto che Fossombrone, Mondolfo o Mondavio, con un semplice click può vedere sul proprio smartphone tutto ciò che il territorio mette a disposizione.

“Il turismo è sempre più digital – concludono Seri e Lucarelli –. Le prenotazioni delle vacanze e dei biglietti per gli eventi si effettuano ormai quasi tutte tramite dispositivi mobili e creare uno strumento dove le pubbliche amministrazioni e le varie strutture si uniscono non può che giovare all’intero sistema”.

Tutti i Comuni presenti all’incontro hanno dato la loro disponibilità ed entrare nel progetto e hanno ringraziato il Comune di Fano per il percorso intrapreso fatto di coinvolgimento e collaborazione, cosa che in passato non sempre è avvenuta e che diventa fondamentale, soprattutto per i Comuni più piccoli.

Gli amministratori si ritroveranno tra circa 15 giorni quando la ditta Maggioli presenterà le analisi effettuate per ciascun Comune così da poter iniziare ad inserire i contenuti ed arrivare alla presentazione di questo strumento entro la primavera 2021.

I prossimi giorni invece l’amministrazione si incontrerà con le associazioni ed altri enti che in questi anni hanno creato progetti molto interessanti (come le associazioni  di categoria, associazioni di volontariato, ecc.), i quali saranno inclusi nel progetto per una visione ampia e completa delle proposte turistiche.