Alla Rocca si festeggiano i 20 anni di Foresta Nera-Mare Blu

17 Giugno 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Festeggia i suoi primi 20 anni “Foresta Nera-Mare Blu” (Schwarzwald-Blaues Meer), il progetto alimentato con amore e professionalità dall’Assessorato ai Servizi Sociali di Fano e dall’Associazione Lebenshilfe di Rastatt. Il padre di questa lodevole iniziativa è Paolo Carosa, un inossidabile italiano da tempo operatore sociale in Germania e promotore già nel 1985 del gemellaggio tra la nostra città e quella tedesca. Non poteva quindi mancare in una simile occasione, per la quale è tornato qui assieme ad un gruppo di una quarantina di persone provenienti dalla regione del Baden Wurttemberg. Là una delle attrazioni principali è appunto la Foresta Nera, adottata nel 1999 come simbolo assieme al nostro Mare Blu di questo rapporto che si sviluppa nell’ambito della disabilità. Da allora si sono susseguiti scambi virtuosi, fatti di incontri e confronti che hanno rappresentato una grande opportunità per i disabili di stringere nuove amicizie e di conoscere usi e costumi di altre realtà vivendo un’intensa esperienza lontani da casa. Il momento clou di questo loro ennesimo soggiorno fanese è previsto per mercoledì prossimo 19 giugno dalle ore 18, quando nell’affascinante contenitore della Rocca Malatestiana si terrà una festa che coinvolgerà tutti coloro che hanno condiviso questo bellissimo percorso. Compresi i rappresentanti di Amici Senza Frontiere di Fano, l’Associazione di volontariato che si occupa di gemellaggi. Oggi intanto l’intera comitiva guidata da Gianni Collina dei Servizi Sociali del Comune di Fano, uno dei protagonisti di “Foresta Nera-Mare Blu”, è in visita al parco tematico “Italia in Miniatura” a Viserbella di Rimini.