Amici Senza Frontiere e Comune di Fano in Romania per discutere dei problemi dell’Europa

20 Novembre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – C’era anche l’Associazione Amici Senza Frontiere col suo presidente Massimiliano Barbadoro a rappresentare il Comune di Fano in Romania assieme a Domenico Alfano (un giovane fanese particolarmente attivo nel mondo dell’associazionismo cittadino) alla sesta di otto tappe di Europoly, il progetto promosso dal Centro Diego Fabbri di Forlì in collaborazione col Comune di Forlì ed Argo – Progettare per l’Europa e finanziato dalla Commissione UE – EACEA all’interno del programma Europa per i Cittadini.

A Targu Mures, in Transilvania, la delegazione fanese e quella forlivese si sono ritrovate attorno ad un tavolo coi partner di Makarska (Croazia), Szolnok (Ungheria), Velenje (Slovenia), Medina del Campo (Spagna) e Shumen (Bulgaria) oltre che coi padroni di casa rumeni per portare ulteriori contributi alla stimolante discussione avviata col primo meeting datato settembre 2017.

Le tematiche affrontate da Europoly Project sono euroscetticismo, inclusione sociale, mondo del lavoro, Europa solidale e crisi dei migranti, Europa dei giovani. Nel corso di questo soggiorno i dibattiti ed i confronti sono stati intervallati da interessanti visite di carattere culturale, che hanno dato la possibilità ai partecipanti di scoprire la vicina città di Sighisoara, terra natale di Vlad III di Valacchia, il famigerato impalatore che ispirò lo scrittore irlandese Bram Stoker nella creazione del personaggio di Dracula, di visitare la rinomata fabbrica di strumenti musicali Hora di Reghin e di assistere a performance di recitazione e danza di giovani studenti presso l’Università di Arte Teatrale di Targu Mures. L’occasione è stata propizia per allacciare nuovi contatti e gettare le basi per la realizzazione di altre iniziative, visto che questo percorso sta volgendo al termine e vivrà il suo culmine con l’atteso evento finale di Forlì del 9 maggio. Quest’ultimo, per il quale è stata studiata una suddivisione del centro storico a zone come nel gioco del Monopoly, sarà però preceduto ad aprile dall’incontro di Shumen in Bulgaria.

Fano ha beneficiato di questa opportunità grazie all’impegno dell’Ufficio Progettazione Europea del Comune di Fano, che coi suoi tecnici Ivan Antognozzi e Davide Frulla e sotto l’egida dell’assessore alle Politiche Comunitarie Caterina Del Bianco sta intercettando diversi fondi europei.