Ancora atti vandalici a Sant’Orso, i residenti: “Siamo stanchi”

4 Settembre 2017 // di // Comments

Fano (PU) – “Siamo stanchi, non è possibile svegliarsi la mattina con la paura di ritrovarsi l’auto danneggiata”. E’ un insieme di rabbia e sconforto quello manifestato oggi da Andrea Rosati, giovane residente in Via Pierpaolo Pasolini a Sant’Orso che per l’ennesima volta ha iniziato la giornata con un’amara sorpresa.

“Appena mia moglie è uscita di casa – spiega Rosati – ha notato un luccichio a terra vicino alla mia auto, una Lancia Ypsilon. Nella notte qualcuno ha rotto lo specchietto e spezzato completamente i tergicristalli ed ha cercato di entrare all’interno, come dimostrano i segni evidenti di forzatura alla serratura”.

Il danneggiamento subito da Rosati non è un episodio isolato: “Le scorse settimana – riprende Rosati – sorte analoga era toccata a mia moglie. Oltre a danneggiare completamente due pneumatici con un grosso chiodo (due episodi distanziati l’uno dall’altro di una settimana) gli autori del gesto hanno pensato bene di rigarla completamente con una chiave o un cacciavite”.

Secondo quanto riportato da Rosati, che in queste ore si sta recando dalle forze dell’ordine per sporgere denuncia, Via Pasolini e in generale il quartiere di Sant’Orso non è nuovo a fenomeni di questo tipo: “Ad un mio vicino di casa alcuni giorni fa hanno fatto oltre mille euro di danno ed altri ancora hanno trovato specchietti rotti o maniglie forzate, per questo penso che anche l’episodio di stanotte sia riconducibile ad un atto vandalico e non ad un atto mirato nei miei confronti o della mia famiglia. Purtroppo i ragazzi di oggi non sanno più come passare il tempo. A questo  punto – conclude – valuterò l’installazione di telecamere perché così non si può andare avanti”.