Approvato dal consiglio il Bilancio di Previsione 2019-2021

20 Dicembre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Ultimo consiglio comunale dell’anno definito da qualcuno “storico” perché per la prima volta si è approvato il bilancio di previsione entro dicembre. Tra i più soddisfatti dell’esito della seduta c’è la lista civica Noi Giovani: “Oggi – scrive Mattia De Benedittis -, dopo un puntiglioso lavoro portato avanti durante questo mandato, il Comune di Fano rientra tra quelle amministrazioni virtuose che, oltre che progettare e portare sul territorio numerosi investimenti privati e pubblici, assume un’ulteriore merito con questo bilancio, ponendosi di fatto tra quelle Amministrazioni Comunali più affidabili e credibili presenti sul panorama nazionale”.

Tra i temi trattati anche il passaggio del verde pubblico ad Aset spa: “Questo cambiamento – prosegue De Benedittis – ci mette nelle condizioni di ottenere una maggiore efficienza del servizio, oltre che un importante risparmio (circa 100mila euro). Questi due punti all’Ordine del giorno sono sicuramente i più significativi e ci permettono di chiudere un percorso amministrativo che ha portato Fano ad essere tra i Comuni più efficienti della Regione Marche”. Parla di efficienza e buona programmazione anche il capogruppo Pd Alberto Bacchiocchi che si sofferma sul bilancio dove “ le tariffe non saranno aumentate, dove i capitoli di spesa corrente sono invariati rispetto al 2018 e dove ci saranno 40 milioni di investimenti per il triennio 2019-2021”. 11 gli emendamenti presentati dall’opposizione che Bacchiocchi definisce “stucchevoli e senza spunti di riflessione”.

“Tra le tante cose positive di questo bilancio – spiega Bacchiocchi – c’è l’incremento di 650mila euro per i servizi sociali a sostegno dei minori, per l’assistenza ai disabili e agli anziani, con una previsione di spesa totale di 5.459.000 euro”. Confermate tutte le manifestazioni estive, a partire dalla Fano dei Cesari fino a Passaggi e il festival Jazz ma ciò che soddisfa di più Bacchiocchi e il Pd è il capitolo “investimenti”. “20 milioni dei 40 previsti per il triennio – scrive Bacchiocchi – saranno investiti nel 2019 di cui 1 per le strutture sportive (nuova palestra, centro sportivo Ponte Sasso, tetto della palestra di Cuccurano, tribuna dello stadio Mancini), 10 per l’edilizia scolastica (soprattutto la scuola materna ed elementare di Cuccurano), senza tralasciare i 2 milioni per le asfaltature e piste ciclabili e la nuova caserma dei vigili del fuoco. Con questo atto – conclude Bacchiocchi – siamo consapevoli di aver fatto in questi 5 anni delle scelte importanti per migliorare la vita dei fanesi e render la città di Fano migliore di come l’abbiamo trovata in eredità”.