Carnevale patrimonio dell’Unesco: approvata la mozione del consigliere regionale Boris Rapa

14 Luglio 2020 // di // Comments

Regione Marche – Viva soddisfazione del Consigliere Regionale Boris Rapa per l’approvazione della sua mozione per l’inserimento del Carnevale di Fano nella lista UNESCO rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità.

“Sono grato al Consiglio regionale per questa importante decisione – afferma il Consigliere Rapa – e sono sicuro che con il coinvolgimento delle Istituzioni, degli Enti e delle Associazioni interessate si potrà giungere al risultato positivo, questo è il primo importante passo. Il Carnevale di Fano vanta infatti il primato di essere il più antico e uno dei più popolari d’Italia e uno dei più antichi del mondo, risalendo al 1347”.

“Il prossimo passo da compiere – prosegue Rapa – sarà quello di formare anche una rete fra i carnevali storici italiani per valorizzare ulteriormente queste manifestazioni e porre con ancora più forza la procedura di riconoscimento da parte dell’UNESCO. E’ stato oggi ulteriormente riconosciuto e autorevolmente consacrato il valore storico e culturale rivestito, nella tradizione italiana, europea e della cultura occidentale e popolare, dalle attività e dalle manifestazioni legate al carnevale è un dato consolidato e nostro patrimonio culturale – afferma Boris Rapa -:  la storia del nostro carnevale e la storia del nostro territorio del nostro  Paese, sono indissolubilmente connesse, fanno parte della nostra cultura, della nostre tradizioni, di quel valore del «pensare» e del ‘fare’ creativo tipico delle nostre genti”.

“E’ questa un’occasione da non perdere per trasmettere preservare e valorizzate la nostra grande tradizione, in una dimensione strategica e coerente di sviluppo che tiene insieme cultura, artigianalità, crescita turistica e quindi economica e del lavoro. In questi anni mi sono sempre impegnato per la valorizzazione, la promozione e la crescita del nostro territorio delle sue ricche tradizioni culturali – conclude Rapa – è quindi con forza e convinzione che questa importantissima tradizione abbia il suo giusto riconoscimento anche formale in sede internazionale”.

L’assessore al turismo ed alla cultura Moreno Pieroni ha assicurato il suo pieno appoggio ed il sostegno finanziario della Regione all’iniziativa.