Coronavirus, il report di Ceriscioli: “E’ il giorno più difficile”. Deceduti anche tre fanesi

17 Marzo 2020 // di // Comments

MARCHE – “Tengo fede all’impegno di comunicarvi puntualmente tutte le notizie, anche se questo è il giorno più difficile perché i dati ci parlano di un totale di 22 decessi, 14 solo oggi e 8 dei giorni scorsi, ma con diagnosi precedentemente dubbia e ora confermata”.

Inizia così il consueto report di fine giornata del presidente della Regione Luca Ceriscioli che attraverso la sua pagina facebook fa il punto dopo l’ultimo bollettino del Gores, il Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria.

14 le vittime di oggi in seguito al Coronavirus alle quali se ne aggiungono 8 dei giorni scorsi la cui causa, appunto il Covid19, è stata appurata solo oggi. Il dato, già allarmante di suo, è reso ancor più sconcertante dal fatto che si registra anche il primo caso di decesso di un paziente senza patologie pregresse, un 70enne di Porto Sant’Elpidio.

Tra le altre 21 vittime anche due uomini di 77 e 84 anni di Fano e una donna 92enne di Fano.

“Il nostro pensiero – ha concluso Ceriscioli -, la nostra vicinanza e il nostro impegno sono per coloro che stanno soffrendo e per il personale sanitario, che sta veramente dando il massimo” annunciando l’arrivo di 17 ventilatori polmonari (altri ne arriveranno domani) che sono stati già distribuiti alle Aziende ospedaliere