Coronavirus nelle residenze per anziani e disabili, il m5s chiede di far chiarezza

17 Aprile 2020 // di // Comments

Fano (PU) – I consiglieri comunali del gruppo “Movimento 5 Stelle” di Fano, intervenendo sulla questione residenze per anziani e per disabili e le relative prestazioni sanitarie e sociali erogate dal Comune di Fano, chiedono maggior chiarezza.

“Al di là delle responsabilità pregresse, – viene sottolineato dal movimento – che verranno analizzate successivamente alla fine dell’emergenza dovuta alla pandemia da COVID 19, occorre garantire che i prossimi mesi gli anziani e i disabili ospitati in dette strutture, nonché gli operatori sociali e sanitari che ivi lavorano, siano tutelati dal punto di vista della salute e analoga tutela avvenga per i parenti, i visitatori di dette strutture e la cittadinanza tutta”

“Il movimento 5 stelle chiede nella propria interrogazione, quanti decessi attribuiti a COVID 19 ci siano stati finora nelle strutture per anziani e disabili, se attualmente tutto il personale, gli ospiti e i visitatori sono dotati di idonei Dispositivi Individuali di Protezione. Se attualmente vengono effettuati celermente tamponi e/o analisi sierologiche per stabilire la presenza di contagio e/o anticorpi da COVID 19 negli ospiti, nel personale e nei visitatori; se sia in funzione un servizio sanitario di pronto intervento qualora si riscontrino i sintomi di contagio da COVID 19 all’interno di dette strutture”.

“A conclusione viene evidenziato che in collaborazione con la Direzione della Azienda Sanitaria, si potrebbe affrontare efficacemente questa delicata fase di contenimento dell’infezione, se sono stati già individuati a favore degli anziani e disabili che non possono essere gestiti in sicurezza a domicilio per rischio di contagio in quanto portatori di infezione Covid, sia “Alberghi-COVID” (per anziani autosufficienti) che strutture residenziali dedicate (per anziani non autosufficienti e disabili)”.