Da “Feeling Edition” a “Special Edition”, Colora la Vita non conosce barriere

by / Comments / 217 View / 2 Luglio 2019

Fano (PU) – Lo scorso 22 giugno erano in 600, molti dei quali giovanissimi, ed hanno invaso il circuito ciclistico Marconi. Oggi le presenze erano per forza di cose minori (circa 100), l’età media era molto più alta ma la voglia di colorarsi e divertirsi era la stessa.

“Colora la Vita – feeling edition”, l’evento benefico organizzato da Avis Giovani Fano ha avuto questa mattina un’appendice rinominata “Colora la Vita – Special Edition” ed ha coinvolto la casa per anziani Famila Nova, il centro Itaca e Casa Penelope, realtà alle quali si è aggiunta la casa di riposo di Orciano. Location per questa mattinata “colorata” sono stati i giardini dei Passeggi che da verdi si sono trasformati in multicolore grazie alle classiche polverine di Avis. La mattinata solidale è nata da un’idea di Deborah De Angelis, coordinatrice di Familia Nova, e Veronica Verna, di Avis Fano, subito sposata dal Rotaract Club Valle del Metauro e il Comune di Fano.

“Grazie all’aiuto e all’allegria dei volontari – afferma De Angelis -, anziani e disabili si sono lasciati condurre dai canti ‘delle loro età’ guidati da Luca Vagnini che ha animato la giornata”.

Ovviamente tutti i partecipanti erano rigorosamente in maglietta, fascette e bracciali Avis e dall’ingresso al lato del Ponte Storto hanno percorso, chi a piedi chi in carrozzina, il viale alberato dove ad attenderli c’erano i volontari impegnati nel getto dei colori a dimostrazione che problemi di salute, mentali o disabilità non sono un limite se c’è chi ha voglia di impegnarsi a non mettere barriere.