Volante del commissariato di Fano

Dà in escandescenze in centro. La polizia lo ferma con lo spray al peperoncino

28 Gennaio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – E’ stato necessario l’intervento della Polizia di Stato per placare gli animi di un cittadino Afgano che intorno alle 19.30 di ieri, ha dato in escandescenza nella parte vecchia di via Garibaldi.

L’uomo in uno stato evidentemente alterato dall’alcol, si è prima introdotto nel ristorante cinese della zona, luogo dove era solitamente dare una mano in cucina. E dopo una breve discussione ha iniziato a rompere a terra alcuni bicchieri ferendosi ad una mano. Non contento è poi uscito dal locale e si è diretto verso il tabacchi per poi finire in un negozio di vestiti dove, sempre sporco di sangue, ha rubato un giubbotto, se lo è indossato ed è uscito come se nulla fosse. L’uomo si è poi mostrato aggressivo con i passanti, minacciandoli con una sedia. Passanti che hanno dato l’allarme agli agenti del commissariato di Fano, coordinati dal dirigente Stefano Seretti. Giunti sul posto, i poliziotti hanno subito tentato di fermare l’uomo che di risposta ha scagliato la sedia colpendo un agente, il quale si è dovuto difendere con lo spray al Peperoncino. Ormai inerme, l’aggressore è stato ammanettato e consegnato ai sanitari del 118 per un trattamento sanitario obbligatorio. L’afgano è tuttora ricoverato al Santa Croce di Fano. Alcuni giorni di prognosi invece per il poliziotto ferito.