Delvecchio (Udc): “Soddisfatto per il risultato, non entro in consiglio a causa di un metodo discutibile”

23 Settembre 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Soddisfatto per i 593 voti ottenuti e per aver contribuito, come Udc Marche, ad aver ottenuto 1 seggio nel Consiglio Regionale delle Marche ma al tempo stesso amareggiato per non essere riuscito ad essere eletto.

Davide Delvecchio, commissario provinciale Udc, il giorno dopo la composizione del consiglio regionale, commenta così i risultati: “Fino a ieri mattina – scrive – il seggio dell’UDC Popolari Marche era in ballottaggio tra me e il candidato Dino Latini del collegio di Ancona. Poi l’ufficialità dell’assegnazione in base al metodo adottato dalla Regione Marche, D’Hondt variante Hagenbach-Bischoff, a Dino Latini, un metodo di calcolo di assegnazione dei seggi molto discutibile”.

 “Questo risultato è per noi un nuovo inizio, da qui lavoreremo in tutti comuni che saranno coinvolti al voto con nostre liste, per riaggregare un’area che possa dare voce ai cittadini che non riconoscendosi nella politica urlata di questi anni, disertano sempre di più le urne. Al centro del nostro impegno politico ci saranno idee e programmi concreti, mettendo da parte ogni personalismo. Tanti elettori moderati ci hanno chiesto di andare oltre l’UDC e di costruire la casa dei Moderati, un grande centro moderato che costruisca un Centro Destra credibile”.

 “Vogliamo rassicurare i nostri elettori e tutti coloro che hanno voluto condividere la nostra battaglia candidandosi; la vicinanza dell’UDC, dei suoi amministratori e dei suoi dirigenti non si esaurisce con la conta dei voti: da oggi ripartiamo con rinnovato entusiasmo per rilanciare il nostro progetto e per essere degni della fiducia concessaci”.