Domani alla Memo la presentazione del libro “Si moriva dal caldo”

4 Dicembre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Mercoledì 5 dicembre alle ore 17.30, presso la MEMO – Mediateca Montanari di Fano, Mirco
Giulietti
presenta al pubblico il suo libro d’esordio “Si moriva dal caldo” (Intrecci Edizioni).

Con l’autore interviene Katia Migliori, critica letteraria e presidente del Centro Studi “Mario
Luzi” per la poesia e le arti contemporanee di Montemaggiore al Metauro (PU).
Il libro. È l’estate del 1974, la scuola è appena finita, i mondiali di calcio stanno per cominciare e il
narratore/protagonista, un ragazzino affetto da leggera balbuzie e da un inesplicabile miscuglio
di voglia di protagonismo e di passare inosservato, vede l’esistenza della minuscola località in
cui vive sconvolta dalla morte violenta e misteriosissima di una vicina: la signorina Marella,
ereditiera di una bella villa di campagna ed ex cantante beat. L’evento diventa subito oggetto
degli inesauribili commenti dei vicini di casa che ogni sera si riuniscono nel cortile; fra tutti il
rancoroso ciabattino Oddo, dalla moglie insolente e fedifraga, lo zelante direttore dell’ufficio
postale Bischi, la burbera signora Ermelinda. Immedesimandosi nel ruolo di paladino della
giustizia del suo eroe dei fumetti Tex Willer il ragazzino intraprende così le sue personalissime
indagini, giungendo grazie a una serie di fortunate circostanze a immaginare il possibile
epilogo. Ma si sbaglia@ Con l’aiuto di un compagno della sua banda di amici troverà alla fine il
vero, insospettabile, colpevole, che denuncerà alla polizia con una lettera anonima scritta coi
trasferelli.

Sullo sfondo i mondiali di calcio del ‘74, l’Olanda di Cruijff, della quale il bambino è fanatico
tifoso, il Tour de France e il torneo di Wimbledon, i fumetti, la musica e la politica degli anni ‘70.
L’autore
Mirco Giulietti è nato il 24 aprile 1964 in provincia di Pesaro e Urbino, dove vive con la sua
famiglia. È laureato in giurisprudenza e, dopo aver fatto il giornalista e il webmaster, lavora
all’azienda sanitaria unica regionale delle Marche, dove si occupa di trattamento economico e
previdenziale dei dipendenti. Ha scritto di storia e biografie di personaggi locali.
Si moriva dal caldo è il suo primo romanzo.

Intrecci Edizioni è una casa editrice giovane e innovativa. Nata nel 2015 e formata da un team
di professionisti che lavorano nel settore da anni, accoglie ed esplora tutte le peculiarità della
nuova editoria elettronica e digitale, convinta che quest’ultima non sia soltanto vincente ma
anche declinabile in mille forme. L’obiettivo è quello di dare a ogni singolo libro la sua
chance;
individuarne i punti di forza attraverso l’ascolto dell’autore per accompagnarlo poi nell’arena
libraria e seguirlo, dalla creazione alla promozione, con un nuovo approccio e una profonda
conoscenza del mercato e della sua evoluzione. Un progetto editoriale che vanta autori di
qualità per un catalogo aperto a generi diversi, dalla narrativa alla filosofia, passando per il
giallo, il fantasy, la poesia, l’attualità e il cinema.