Duettare con un pc è possibile, al Palazzo del Carnevale si esalta l’intelligenza artificiale

20 Febbraio 2020 // di // Comments

Fano (PU) –  Umanesimo Artificiale, in collaborazione con il Carnevale di Fano, presenta “AI Piano”, un progetto di Yotam Mann in programma il 21, 22 e 23 febbraio al Palazzo del Carnevale – Loft Casarredo.  “AI Piano” (Artificial Intelligence Piano) è un esperimento che consente a chiunque di duettare al pianoforte con una intelligenza artificiale. Basta suonare alcune note su un pianoforte e l’algoritmo risponderà alla melodia suonata sfruttando il machine learning: non riprodurrà quindi melodie già
programmate in partenza, ma si adatterà, “imparando”, a quello che la persona man mano suonerà.

Yotam Mann, musicista e coder americano, sarà a Fano in residenza artistica per realizzare “AI Piano”, un’installazione performativa composta da due pianoforti: un pianoforte a coda ed un selfplaying piano collegato ad un computer su cui è installato il software realizzato da Yotam.

L’installazione è stata pensata per essere interattiva e stimolare la riflessione su questi temi dando la possibilità a chiunque di provare a duettare con un’intelligenza artificiale. Nel corso delle 3 giornate sarà possibile provare “gratuitamente” il duetto mentre  chi desiderasse esibirsi più a lungo, può prenotarsi via email all’indirizzo hello@umanesimoartificiale.xyz

Il programma completo della tre giorni è il seguente:

Venerdì 21 Febbraio ore 21:00
 Presentazione/Demo del progetto da parte dell’artista (in inglese, con traduzione)
 Performance del pianista Mario Mariani (in collaborazione con Fondo Peppe Nigra)

Sabato 22 Febbraio ore 18:00 – 22:00
Presentazione/Demo del progetto da parte dell’artista (in inglese, con traduzione)
Possibilità per il pubblico di interagire con l’installazione e duettare con l’algoritmo di
intelligenza artificiale
A seguire: Beats over piano hybrid set w/Davide Nobilini WSTS

Domenica 23 Febbraio ore 18:00 – 21:00
Presentazione/Demo del progetto da parte dell’artista (in inglese, con traduzione)
Possibilità per il pubblico di interagire con l’installazione. A seguire Discoset Mono