Fano “in giro per il mondo” con gli Itinerari della Bellezza di Confcommercio

21 Gennaio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Sarà la Fiera Mulhouse in Francia (30 gennaio) a tenere a battesimo l’ingresso della città di Fano negli Itinerari della Bellezza, il progetto di promozione turistica di Confcommercio Pesaro-Urbino al quale, prima della Città della Fortuna, avevano già aderito 11 Comuni del territorio tra cui Pesaro e Urbino.

Un volume di 144 pagine che Confcommercio porterà nelle principali fiere di settore (Cosmobike di Verona, Bit di Milano, Monaco, Berlino, Mosca, Bergamo, solo per citarne alcune)  e il cui obiettivo è quello di far crescere il numero di turisti, specialmente quelli stranieri che nella regione Marche sono solo il 18% del totale. “Non solo fiere” ha detto il direttore di Confcommercio Amerigo Varotti che ha rimarcato il fatto che gli Itinerari della Bellezza, sono e saranno promossi anche attraverso web marketing e pubblicità in tv e riviste nazionali. A questo si aggiunge un educational al quale parteciperanno 30 agenzie viaggi del nord est Italia che saranno nei nostri territori dal 27 al 29 marzo e che soggiorneranno proprio a Fano.

“La nostra città – spiega l’assessore al Turismo Etienn Lucarelli -, con tutta la crescita culturale e turistica che sta portando avanti, deve entrare in una sinergia sempre più forte con il territorio. Una sinergia che deve comprendere tutti i campi, soprattutto quello turistico dove in passato esistevano piani di promozione integrati ma che si sono purtroppo persi nel tempo. La strada da percorrere per l’immediato futuro è quello di riattivare iniziative condivise, cosa che sta già avvenendo in parte con la candidatura a Capitale Italiana della Cultura. Fano ha bisogno del territorio per promuoversi e il territorio non può fare a meno della città della Fortuna che è il naturale capofila della Vallata. Per questo abbiamo deciso di appoggiare un progetto dinamico come l’Itinerario della Bellezza che è solo un primo passo verso una promozione integrata di tutta la Vallata, dove ogni singolo comune dovrà mettere in rete le proprie peculiarità turistiche e culturali, per realizzare un percorso sempre più appetibile a livello turistico”.

Un corteggiamento lungo quello di Confcommercio nei confronti del Comune di Fano che sfocerà in altri tre “Itinerari”: “Il 31 marzo a Paestum – ha detto Varotti – presenteremo anche la 2^ edizione dell’Itinerario Archeologico e delle Città sotterranee con l’ovvio inserimento dell’offerta archeologica della Città di Vitruvio. Inoltre presto nasceranno altre due segmenti legati ai 12 comuni aderenti che sono gli ‘Itinerari dei Sapori e del Gusto’ e gli ‘Itinerari dei luoghi della Fede’, due settori nel quale Fano ha tanto da offrire”.

17mila euro la quota di partecipazione versata dal Comune di Fano a Confcommercio: “E’ un investimento e non una spesa” ha affermato Lucarelli che ha anche assicurato di essere già al lavoro per migliorare la fruibilità dei punti Iat cittadini e per rendere sempre più accessibili quei luoghi della città che spesso i turisti trovano chiusi.