Fatti di Trieste, la comunità fanese si stringe attorno ai poliziotti

8 Ottobre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – “Ci vorrebbero braccia enormi per stringere in un immenso abbraccio questi due valorosi uomini ed insieme a loro, le famiglie che li hanno perduti e i colleghi”. Messaggi del genere, e tanti altri attestati di stima nei confronti delle forze dell’ordine, stanno apparendo assieme a mazzi di fiori, di fronte al commissariato di Fano. Pensieri che stanno arrivando a seguito dei fatti di Trieste dove, il 5 ottobre scorso 2 agenti di polizia, Pierluigi Rotta di 34 anni e Matteo De Menego, sono stati uccisi da Alejando Augusto Stephan Meran, proprio all’interno della questura. Un fatto di cronaca che ha colpito tutta Italia e che ha riportato l’attenzione su quanto sia pericoloso il lavoro della Polizia di Stato e delle Forze dell’ordine in generale. Commozione che ha spinto anche alcuni cittadini fanesi a lasciare un proprio pensiero o segno di riconoscimento verso chi, tutti i giorni rischia la vita per proteggerci.