Inaugurata a Fano la filiale del Banco di Desio e della Brianza

11 Settembre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – In data 10 Settembre alla presenza del Vescovo di Fano Armando Trasarti, delle autorità politiche, militari, primari, imprenditori, rappresentanti di enti locali, studi commerciali  e legali, il Banco di Desio e della Brianza ha inaugurato la filiale di Fano, che va ad arricchire la schiera dei punti operativi presenti nell’Area Marche-Abruzzo che conta già di 12 Sportelli.

Si tratta di un evento importante che denota la volontà della Banca di continuare ad investire in zone geografiche ritenute commercialmente interessanti in un’ottica di coerente copertura del territorio.

Con la filiale di Fano la Regione Marche risulta presidiata adeguatamente in ogni provincia garantendo alla Banca possibilità di continuare nella Regione un virtuoso lavoro di sviluppo commerciale ed incremento base clienti.

L’area di competenza fa parte della ex banca Popolare di Spoleto, giuridicamente confluita in Banco Desio ed attualmente denominata Direzione Coordinamento Centro Italia.

La Rete di vendita della DCCI ha dato nel tempo dimostrazione di grande dinamicità e capacità commerciale favorite anche dalla giovane età media e dal conseguente grande entusiasmo e senso di appartenenza messo in campo.

In un anno complesso come il corrente anche le risultanze economiche della DCCI evidenziano quanto appena espresso: a fronte di un margine finanziario che YoY evidenzia scostamento negativo del 5.7% in quanto esposto alle dinamiche di mercato e scarsamente arginabile stante l’attuale scenario dei tassi di interesse, si registra un incremento consistente delle commissioni nette che mostrano un incremento YoY di poco superiore al 5% compensando in larga parte il gap sul margine di intermediazione creato dalla gestione finanziaria.

Su tutti gli indicatori dimensionali la DCCI evidenzia una crescita YoY:

  • raccolta diretta +3%
  • Impieghi fruttiferi +1%
  • Raccolta indiretta +7,3% di cui raccolta gestita + 9,5%

Sui vari KPI commerciali la dinamicità è ampiamente avvalorata dalla percentuale di crescita sul margine da servizi che come detto cifra al +5%.

Virtuosa la dinamica sulla gestione del credito quantificata dall’andamento delle rettifiche che YoY evidenziano una contrazione del 25%: su questo aspetto c’è grande attenzione e ferma volontà a migliorare ulteriormente.

Si ritiene che con il completamento dell’attività di razionalizzazione sportelli in corso e di investimento mirato nelle zone a più alta potenzialità, la Banca possa continuare in un virtuoso percorso di crescita sana e fortemente radicata nei territori di appartenenza.