Incontinenti alla Deriva, giovedì concerto live alla Darsena Borghese

30 Luglio 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Sarà il cantautore laziale Emanule Galoni con “Incontinenti alla Deriva” il protagonista della serata Live alla Darsena Borghese in programma giovedì 1 agosto organizzata da Work in Progress.

L’artista della provincia romana porterà in scena il suo terzo disco continuando un percorso narrativo che affronta tematiche attuali, questioni sociali e geografie sentimentali; con uno sguardo rivolto alla tradizione del cantautorato italiano e alle sonorità del nord-europa.

Emanuele Galoni, classe 1981, vive in provincia di Latina ma è da sempre attivo a Roma. Cantautore di matrice folk, guarda alla tradizione italiana e alle sonorità moderne del nord-europa. “Greenwich” (2011) e “Troppo bassi per i podi” (2014) sono i due album all’attivo, pubblicati dall’etichetta 29Records per la produzione artistica di Emanuele Colandrea. Il suo brano “Carta da parati” è stato inserito nel 2014 nella lista dei candidati al premio Tenco come miglior canzone dell’anno. Molto apprezzato per il suo stile di scrittura, insolito nel panorama attuale, Galoni ha costruito un immaginario poetico ed urbano con una attenzione particolare alle tematiche sociali. “Incontinenti alla deriva” (Goodfellas) è il suo terzo album.

INCONTINENTI ALLA DERIVA è un disco che tira le somme, riflette sulle anomalie del periodo storico attuale e sullaomologazione del tempo. “Difficilmente riusciremmo a distinguere un 2004 da un 2013. Oltre alla moda, al costume, all’arte, alcibo o al suo modo di vivere, l’uomo è riuscito a massificare anche il tempo. Contrariamente al secolo scorso, quando glieventi storici particolari, le innovazioni artistiche, le resistenze culturali riuscivano a dare una identità ad ogni singola paginadel lunario.” Il disco si avvale della produzione artistica di Emanuele Colandrea con cui Galoni ha lavorato già nei dischiprecedenti. Il sound attinge dalla matrice folk già presente in Greenwich e Troppo Bassi Per I Podi, mantenendo una radicesonora tipica della tradizione cantautorale italiana ma aprendosi anche a contaminazioni moderne di carattere nordeuropeo.“Nell’accezione dantesca gli incontinenti sono coloro che non riescono a contenere il desiderio morboso del vizio perchédanno poco spazio alla ragione. E in questo cerchio abita la maggior parte di noi, me incluso.” (Galoni)

Sponsor dell’evento Il Furgoncino.