Infortuni e morti sul lavoro, approvata la modifica alla legge regionale

6 Settembre 2018 // di // Comments

Pesaro (PU) – Con 2.686 denunce presentate all’Inail nel periodo gennaio – luglio 2018 (11.039 a livello Marche; fonte OpenData Inail) resta alto e con trend crescente il numero di infortuni sul lavoro nella Provincia di Pesaro e Urbino. Un centinaio in più rispetto allo stesso periodo del 2017, anno che è stato purtroppo funestato anche da numerose denunce di infortunio con esito mortale: 11 contro le 3 del 2018.

Una situazione molto delicata di fronte alla quale le Istituzioni e le associazioni non hanno mai abbassato la guardia. Prova ne è l’approvazione della proposta di modifica alla Legge regionale 7/2014 sulle cadute dall’alto votata alla fine dello scorso luglio e per la quale è in dirittura d’arrivo il regolamento attuativo. «Uno strumento indispensabile per scongiurare gli infortuni quando si eseguono lavori di manutenzione sopraelevati – sottolinea il vice-presidente del Consiglio regionale Renato Claudio Minardi -. Purtroppo i dati confermano una crescita degli incidenti e delle morti bianche. È inconcepibile morire lavorando. La sicurezza sul lavoro deve rappresentare un’opportunità per le nostre aziende e una garanzia per i lavoratori e le loro famiglie. Il nostro obiettivo è quello di costruire una cultura sulla sicurezza e sulla prevenzione. Pertanto, con l’approvazione del regolamento si mira ad azzerare un trend assolutamente negativo assicurando, invece, la tutela dello stato di salute e della serenità dei lavoratori e delle loro famiglie».

Una misura che ha ricevuto plauso e sostegno dall’Anmil Pesaro e Urbino, per voce del suo Presidente Fausto Luzi: «Da sempre – osserva – l’associazione è attiva capillarmente sul territorio per formare e sensibilizzare Istituzioni, imprenditori, lavoratori e parti sociali sui temi legati a sicurezza e prevenzione. La modifica alla LR 7/14 è un passo molto importante, soprattutto adesso che, sull’onda degli incentivi fiscali, si è registrato un incremento di manutenzioni e risanamenti termici di tetti e coperture».

I temi della sicurezza del lavoro e della prevenzione saranno al centro della 68^ Giornata nazionale per le vittime degli infortuni sul lavoro Anmil che, quest’anno, sarà celebrata a Cagli il prossimo 14 ottobre.