La Lega sui Fondi Europei 2021-2027: “Il futuro delle Marche lo sceglieranno i marchigiani e non la giunta targata PD”

6 Agosto 2020 // di // Comments

Ancona – “Chiediamo formalmente di annullare l’incontro regionale per la programmazione dei fondi europei 2021-2027 previsto per domani che servirà solo per far fare una passerella ad una Giunta Regionale in scadenza. Il futuro delle Marche lo sceglieranno i marchigiani a Settembre e non una Giunta Regionale bocciata persino dagli stessi partiti che la compongono vista la sostituzione in corsa del Presidente Ceriscioli. Il PD la smetta di utilizzare le istituzioni come strumento di propaganda e di promesse non mantenute”.

Riccardo Augusto Marchetti, segretario della Lega Marche, assieme ai consiglieri regionali Sandro Zaffiri, Marzia Malaigia, Luigi Zura Puntaroni e Mirco Carloni, intervengono con durezza contro la convocazione dell’incontro del Comitato di indirizzo per la programmazione comunitaria 2021-2027 previsto per domani in videoconferenza.

“E’ inconcepibile che la Presidenza della Regione abbia convocato per venerdì 7 agosto una riunione del Comitato di indirizzo per la definizione del quadro strategico regionale della programmazione comunitaria 2021-2027.  Questa Giunta regionale non ha più alcuna legittimazione politica per discutere e definire i programmi di quella che rappresenta la più grande sfida per il futuro della regione. L’invito a questo incontro, esteso a tutte le categorie produttive regionali, è solo il tentativo in extremis di permettere l’ennesima passerella ad una Giunta targata PD che fa di tutto per tentare di recuperare il consenso perso in questi anni a causa dell’inefficienza nell’azione amministrativa. Riteniamo inoltre – concludono gli esponenti della Lega – che proprio sulla gestione dei fondi europei vada data una netta discontinuità rispetto al passato, definendo programmi strategici per risollevare un’economia in crisi, sburocratizzando il sistema lento ed ingessato e creando efficienza nella gestione dei finanziamenti”.