La proposta di Fattori, Clini e Carboni per diminuire il transito di auto verso il centro: un parcheggio scambiatore a due piani in via Risorgimento

1 Giugno 2020 // di // Comments

Fano (PU) – E’ uno dei parcheggi più utilizzati dai fanesi anche per raggiungere il centro storico ed è uno dei pochi rimasti, insieme a quello dell’ex caserma, libero. Secondo i consiglieri comunali Cora Fattori (Insieme è Meglio), Giovanni Clini (PD) ed Edoardo Carboni (Noi Giovani) sarebbe il posto ideale per realizzare un parcheggio a due piani e mettere in pratica così quel cambiamento già annunciato dall’amministrazione che consiste nel voler diminuire l’utilizzo dell’auto a fronte di mezzi sostenibili.

Per farlo i tre consiglieri hanno presentato una mozione che rientra nei lavori del Progetto di Efficientamento Energetico del Comune di Fano di cui i tre sono responsabili.

Il progetto – si legge nella nota –, seguendo i principi del Green New Deal, individua obbiettivi e strategie, per trasformare i cambiamenti climatici e le questioni ambientali in occasioni di sviluppo e innovazione, promuove un’azione ambientale capillare, che considera anche la diminuzione di traffico veicolare ed il conseguente calo delle polveri sottili ad esso dovute”.

I tre consiglieri sono convinti che per rafforzare il progetto annunciato dall’amministrazione occorra dotare la città di strutture adeguate a compensare il calo dei parcheggi ed i cambiamenti portati alla viabilità del centro storico.

“Sarà necessaria – prosegue la nota – una rete di parcheggi scambiatori, in cui compare anche quello di via Risorgimento, già finanziato, con DCC n°31 del 28/4/2020 con un importo pari a 400.000,00€. Analizzando l’orografia del terreno, che risulta già ribassato di circa 2,00ml rispetto alla quota strada, la posizione urbana caratterizzata da un’evidente prossimità al centro storico, (soli 340ml da Porta Maggiore), viene richiesto che si possa studiare la fattibilità tecnica ed economica di un progetto per realizzare il parcheggio su due piani, uno al piano strada ed uno interrato, in modo da consentire una maggiore capacità di alloggio mezzi, senza comportare un impatto ambientale ed estetico. La mozione infine ricorda che l’area è già ricca di numerosi parcheggi interrati (cosa di cui tener conto nella valutazione), che purtroppo risultano poco conosciuti. Si chiede quindi alla giunta di attivarsi per compiere un’azione di adeguata segnalazione de informazione”.