L’avventura mondiale di Marco Gaggi fa tappa nel circuito di Magny-Cours

1 Ottobre 2020 // di // Comments

Fano (PU) – E’ immerso nel verde della campagna della Borgogna il circuito di Magny-Cours, dove il pilota fanese Marco Gaggi si appresta a vivere un altro intenso weekend lungo della prima avventura iridata della sua giovane carriera.

Il sedicenne fanese è atteso da un altro fine settimana sotto la pioggia, anche se annunciata meno abbondante rispetto a quella che aveva reso più complesso a Barcellona lo scorso appuntamento del Mondiale Supersport 300 della Superbike.

L’altra incognita è rappresentata dalle basse temperature, con massime previste al di sotto dei 15° dopo che nei precedenti cinque round estivi si era corso in condizioni climatiche preferibili per la tenuta delle gomme sull’asfalto. Il tracciato francese, una novità assoluta per il promettente centauro del team spagnolo Yamaha Machado-CAME, è caratterizzato da curve lente e chicane veloci che portano nomi e peculiarità di altre famose piste come Adelaide, Estoril, Imola e Nurburgring.

“E’ una pista nuova per me e quindi anche se nasconde delle insidie mi stimola parecchio – osserva lo stesso Marco Gaggi, sempre alla caccia della prima qualificazione alla gara principale – Sicuramente sarà un’ulteriore occasione per arricchire il mio bagaglio d’esperienza, che è poi l’obiettivo che mi sono prefissato in una stagione anomala e complicata a causa della pandemia da Covid-19. Non potersi preparare adeguatamente, di sicuro meno di altri piloti che per vicinanza geografica anche nel periodo del lockdown hanno avuto la possibilità di allenarsi su piste davvero probanti, si è purtroppo rivelato un limite non di poco conto. Io però non mi sono mai fatto prendere dallo scoramento, grazie anche al supporto del mio staff e della mia famiglia ho capito la situazione ed ho cercato di trarne il massimo per la mia crescita. E farò così anche qui in Francia, in questo penultimo impegno del mio primo Mondiale”.

Il programma del Pirelli French Round propone FP1 venerdì mattina e FP2 nel pomeriggio, mentre sabato si comincerà con le FP3 e si proseguirà con l’eventuale last chance race di ripescaggio alle ore 13 o con gara 1 alle 16:30. Come sempre, chi non otterrà il pass per la prima gara non potrà poi far parte neppure della seconda in agenda domenica alle 15:15 ed ugualmente trasmessa in diretta da Sky Sport MotoGP.