Multe fino a 90.000 euro per i soci della Cooperativa della piccola pesca. Il consigliere Carloni presenta un’interrogazione

21 Luglio 2020 // di // Comments

REGIONE MARCHE – Il consigliere regionale della Lega Mirco Carloni ha presentato questa mattina un’ interrogazione a sostegno della Cooperativa della piccola pesca dopo aver appreso dai soci la disparità di trattamento e di diritti a cui sono sottoposti.

“I soci della Cooperativa Piccola Pesca da sempre versano i contributi come associati – chiarisce il Consigliere – secondo gli Ispettori, che hanno effettuato recentemente un controllo, risulterebbero essere titolari dei diritti come associati solo gli armatori di unità da pesca sotto <10tsl, mentre i loro imbarcati, che sono dipendenti della ditta che li retribuisce regolarmente con busta paga e pagamento tracciabile non possono esserlo. Ho ritenuto doveroso intervenire su questo tema a sostegno di questi dipendenti – sostiene il Consigliere della Lega – perché a seguito degli accertamenti degli ispettori presso la suddetta Cooperativa hanno redatto verbali con relativi recuperi di tutti i contributi in 413/84, il che ha comportato ingenti somme da pagare per alcuni soci, anche di entità superiore a € 90.000 senza neppure prevedere l’applicazione degli sgravi spettanti. Ritengo inammissibili tali provvedimenti – conclude Mirco Carloni-, soprattutto in questo momento accanirsi con delle piccole imprese per un’interpretazione, è qualcosa di profondamente ingiusto”.