Parcheggi al Porto, Lega: “Basta con scelte non condivise, serve confronto con gli esercenti”

20 Febbraio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – La notizia è nota da dicembre ma pare che nessuno, o quasi, al Porto, ne fosse a conoscenza tanto che ieri commercianti ed esercenti della zona hanno inviato una lettera al sindaco. A giugno, a Lido e Sassonia scatterà l’area stagionale, ovvero quasi tutti i parcheggi diventeranno a pagamento per tutta l’estate.

Dopo averlo fatto una volta uscita la notizia, la Lega oggi torna all’attacco e scende in campo in difesa di chi al Porto ha la propria attività puntando il dito, oltre che contro gli amministratori, anche contro le associazioni di categoria.

“Siamo stati gli unici a mantenere la barra diritta e a chiedere la revoca della delibera – si legge in una nota -. Sono stati presi nuovamente in giro gli esercenti, i commercianti e le attività economiche della zona che non sono state minimamente coinvolti negli accordi parziali presi da alcune associazioni che sembrano più strumenti politici della giunta che al servizio dei loro iscritti. Una scelta che farà sicuramente felici le casse comunali con 800mila euro di gettito in più, ma che danneggerà centinaia di famiglie e aziende che lavorano con il turismo e nella zona del lungomare”.

Un’assemblea pubblica è quella che il carroccio chiede agli assessori Lucarelli e Tonelli. “Abbiamo presentato tramite il nostro gruppo consiliare un’interrogazione urgente in cui chiediamo rispetto per i lavoratori e condivisione nelle scelte. Inoltre ci chiediamo se sono stati fatti studi su chi frequenta e quando la zona porto. Mentre tutte le altre zone hanno delle vie perimetrali servite da parcheggi liberi, la zona del Porto non le ha. L’amministrazione si rende conto che questo è un balzello verso le attività commerciali e sui propri dipendenti?”.