Pci e Sinistra Anticapitalista: “Alle elezioni siamo con Teodosio Auspici”

20 Maggio 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Alle elezioni comunali di Fano, il Partito Comunista Italiano e Sinistra Anticapitalista appoggiano la lista La Sinistra Per Fano e il suo candidato sindaco Teodosio Auspici.

“Dopo l’assurda e incomprensibile liquidazione dell’esperienza di Sinistra Unita – scrivono le due forze politiche -, crediamo che sia doveroso in questa città ricreare una Sinistra seria e con la schiena dritta, che fornisca risposte di SINISTRA nei fatti, e non solo a parole, ai gravi problemi della nostra comunità, non risolti o addirittura aggravati dall’attuale amministrazione”.

“La difesa dell’ospedale Santa Croce, il NO alla clinica privata, un modello di sanità policentrico, sono priorità assolute per questa Città, da troppi anni amministrata da chi difende solo logiche privatistiche e improntate a una visione ultra liberista che tanti danni ha fatto alla nostra comunità e al nostro Paese. E’ necessaria una visione strategica del futuro, che rimetta al centro il trasporto pubblico, il completamento dell’interquartieri, il ripristino della Ferrovia Fano-Urbino, il potenziamento dei pessimi collegamenti ferroviari con Roma, Milano, Torino, Venezia e Bari, lo sviluppo delle piste ciclabili del tutto carenti in questa Città”.

“E’ necessaria al un’azione risoluta dell’amministrazione comunale per la difesa e lo sviluppo del lavoro, vista la grave situazione occupazionale che spinge troppi giovani fanesi ad emigrare. E’ necessaria un’opera di manutenzione dei quartieri periferici di Fano, lasciati all’incuria e all’abbandono, perché il bene di una città deve partire dalle periferie ed è urgente mettere mano a un piano regolatore che vada in direzione della difesa dell’interesse pubblico, non di quello dei palazzinari”.

“E’ doveroso infine potenziare l’offerta formativa della nostra Città, con l’istituzione di un Istituto Tecnico Industriale Statale, la cui assenza è inspiegabile per la terza città delle Marche. Per tutti questi motivi a Fano c’è bisogno di una Sinistra forte e alternativa, che si ponga in netta discontinuità rispetto alla mediocrità di governo degli ultimi 15 anni, perché il vero voto utile, è quello che non viene tradito”.