Per Passaggi Festival due nuove prestigiose media partnership: con Agenzia Ansa e Rai Italia

27 Luglio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Il percorso di avvicinamento verso l’ottava edizione di Passaggi il Festival della saggistica in programma a Fano (PU) dal 26 al 30 agosto, si arricchisce via via di nuovi tasselli che vanno a completare un programma già ricchissimo di collaborazioni, appuntamenti ed incontri da non perdere.

A partire dalla prestigiosa media-partnership con Ansa (Agenzia Nazionale Stampa Associata), la più grande agenzia di stampa italiana che per la prima volta lega il proprio nome all’evento letterario. Una collaborazione sostenuta dal direttore Luigi Contu, alla guida dell’agenzia dal giugno 2009, ancora più significativa perché siglata nell’anno in cui l’Ansa celebra l’importante traguardo dei 75 anni di attività. Il primo notiziario dell’agenzia, distribuito nella sola città di Roma, era datato infatti 15 gennaio 1945 e riportava, in poche righe, la cronaca dei bombardamenti delle forze alleate in Germania. Da allora, l’Ansa ha scritto –simbolicamente e materialmente- la storia del nostro paese. Una crescita continua che ha portato l’Ansa a divenire la quinta agenzia mondiale e ad assumere, anche grazie a numerose sedi di corrispondenza dislocate nel mondo, un’importanza ed una credibilità ormai universalmente riconosciute.

“Ricordo che pioveva a dirotto nel novembre 2013 quando iniziò l’avventura di Passaggi Festival –commenta Alessandra Longo giornalista e componente del Comitato Scientifico del Festival- eravamo molto entusiasti, nonostante il freddo autunnale. Sette anni dopo, la rassegna, ormai trasportata alla luce dell’estate, vive di vita propria, si è affermata, ha conquistato media partnership importanti come quella con l’Ansa, che ci lusinga e certifica la qualità e il consolidamento di una meravigliosa avventura. All’inizio, un sogno, oggi un appuntamento che nemmeno il Covid ha fermato. Viene in mente una frase di Nelson Mandela: un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso…”.

Altra significativa partnership che prende il via da quest’anno per Passaggi Festival è quella con Rai Italia (ex Rai International), il canale della Rai diretto da Marco Giudici rivolto agli italiani all’estero e che trasmette in tutto il mondo, con palinsesti diversificati a seconda dell’emissione nei differenti fusi orari. Obiettivo di questa nuova collaborazione è quello di far conoscere e mettere in risalto il Festival nei confronti degli italiani di seconda e terza generazione che vivono in altri paesi, avvalendosi di uno degli strumenti più importanti per la valorizzazione del prodotto italiano –culturale e non solo- nel resto del mondo.

Ad arricchire il programma di Passaggi arrivano, inoltre, altre conferme: aprirà il festival, mercoledì 26 agosto alle ore 17.30 (Chiesa di San Francesco), la presentazione del libro “La mutazione” (Bollati Boringhieri) del giornalista Marco Braccone, intervistato da Filippo Rosati, presidente dell’associazione Umanesimo Artificiale; giovedì 27 agosto sul palco della rassegna Fuori Passaggi Music & Social (ore 21,30 – Pincio di Fano) il direttore artistico di Radio Dj Linus presenterà il suo libro “Fino a quando” (Mondadori), conversando sul tema con il dj e critico musicale Luca Valentini. Nello stesso palco, sabato 29 agosto (ore 22,30) il Festival potrà contare sulla performance live del gruppo musicale Meganoidi, nell’ambito della presentazione del libro di Francesca Amodio L’Osteria del Palco – Storie gastromusicali, cui parteciperà il patron del MEI- Meeting delle etichette Indipendenti Giordano Sangiorgi.