Sagra sì, ma di qualità. A Fenile torna la Festa del Fagiano e della Fragola

5 Giugno 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Una festa di qualità ma con tutti i crismi, soprattutto quelli economici, di una sagra. Si presenta così a Fenile di Fano la sesta edizione della Festa del Fagiano e della Fragola, classico di inizio estate organizzato dalla Fondazione Agraria Cante di Montevecchio. L’8, 9 e 10 giugno la popolosa frazione alle porte di Fano si animerà che musiche e stand gastronomici con un particolare occhio di riguardo ai bambini. A loro, infatti, sarà dedicata la giornata del venerdì con la presenza del Ludobus de Il Paese dei Balocchi che dalle 18 “invaderà” il parco con tantissime attrattive.

Trattandosi di sagra poi, la musica e il ballo assumono una rilevanza particolare e anche quest’anno le band scelte dall’organizzazione sono di assoluto livello: si parte venerdì 8 con Franco Dolcevita, per proseguire sabato 9 con Marina Damiani, fino al gran finale di domenica 10 con l’orchestra spettacolo Luca Bergamini. Ma la più grande novità della sesta edizione della manifestazione è probabilmente quella legata al menù, quest’anno affidato a Le Bonci Gourmet di Fossombrone che porteranno a Fenile 300 fagiani provenienti da cacciate del Nord Italia, ed allo chef Matteo Marinelli che proporrà il fagiano “in tutte le salse”.

Per la prima volta, infatti, con questo tipico piatto della tradizione contadina, sarà realizzato un ragù rosso (per cui saranno utilizzati 60 fagiani), ovviamente da abbinare a delle tagliatelle rigorosamente fatte a mano. E per riprendere il concetto di “sagra ma di qualità” , diverse sono le pietanze proposte, dai primi ai dolci, tutti realizzati con prodotti d’eccellenza come ad esempio il culatello al posto del prosciutto per rendere le piadine ancora più saporite. “Da quanto sono presidente dell’associazione – ha spiegato Gianfranco Mazzanti della Fondazione Cante di Montevecchio – mi sono posto l’obiettivo di organizzare questa festa ogni anno e farla crescere e credo di esserci riuscito. Come sempre confidiamo nel meteo che in questo genere di eventi all’aperto fa la differenza”.

L’ingresso è ovviamente gratuito e in caso di maltempo la manifestazione sarà posticipata al week end successivo.