San Lorenzo in Campo: 1,6 milioni per la scuola primaria

10 Settembre 2020 // di // Comments

San Lorenzo in Campo (PU) – “E’ il finanziamento a fondo perduto più cospicuo mai ottenuto dal Comune per un singolo lavoro. L’abbiamo ricevuto per l’intervento di adeguamento sismico e riqualificazione funzionale ed energetica della scuola primaria». Parole del sindaco di San Lorenzo in Campo Davide Dellonti, molto soddisfatto per l’ennesimo bando vinto: «Siamo particolarmente orgogliosi di questo ennesimo bando vinto: in sei anni siamo riusciti ad avere oltre 6milioni di euro di finanziamenti da enti sovracomunali che ci hanno permesso e ci stanno permettendo di realizzare opere di straordinaria importanza per lo sviluppo, la riqualificazione e la sicurezza che il paese merita”.

Ammontano a 1.650.000 euro le risorse ottenute dalla giunta con il decreto della linea di finanziamento del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca Sisma 120: “È dal 2015 che ci stiamo lavorando ottenendo tutti i finanziamenti che ci hanno portato a questo risultato. Siamo riusciti ad avere fondi per le prove di carico sui solai; caratterizzazione dei materiali costruttivi dell’edificio con i vari sondaggi degli elementi strutturali; effettuazione indagine di vulnerabilità sismica e progettazione esecutiva dell’intervento; adeguamento antincendio dell’edificio. Numerosi e rilevanti lavori che dimostrano la massima attenzione per gli edifici scolastici e la sicurezza degli alunni e di chi ci lavora. Quindi ci siamo inseriti nel Piano regionale triennale di edilizia scolastica 2018-2020. Nell’estate 2019 abbiamo redatto la progettazione esecutiva per il bando del Miur ora finanziato”.

Dellonti spiega in cosa consisterà l’intervento: “Il progetto esecutivo prevede l’adeguamento sismico di tutto l’edificio affinché abbia risposta al sisma pari a quella di una struttura costruita ex novo. Si provvederà all’adeguamento degli spazi interni, alle finiture, a nuovi infissi, all’impianto di riscaldamento e illuminazione, al cappotto esterno. Insomma lavori a 360 gradi che permetteranno di avere una scuola come costruita nuova”. Il sindaco si sofferma sui tempi e sulle modalità: “Abbiamo un anno per l’espletamento della gara d’appalto. Nelle prossime settimane ci confronteremo prima con i progettisti, quindi con la scuola e la dirigente scolastica, per valutare attentamente come realizzare i lavori e le tempistiche degli stessi”.

Infine i ringraziamenti: “Un grazie sentito agli uffici comunali per il grande lavoro che quotidianamente svolgono e a tutti gli assessori e consiglieri. Solamente con la collaborazione e l’affiatamento, e progetti sempre pronti ed aggiornati, si ottengono questi importantissimi risultati per il bene della comunità”.