Scuole inagibili, il sindaco: “L’obbiettivo è evitare i doppi turni”

9 Settembre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – “Il primo obbiettivo è evitare i doppi turni”. Il sindaco Massimo Seri questa mattina è tornato sul caso Nolfi ed ex Carducci, le due scuole dichiarate inagibili dalla Provincia di Pesaro e Urbino. Anzi, per l’ex Carducci, stando alle dichiarazioni del presidente della Provincia Giuseppe Paolini la situazione è ancora più grave perché l’edificio verrà demolito. Per il Nolfi, invece, saranno necessari un paio di mesi di lavoro per rendere nuovamente utilizzabile la struttura. Resta quindi il problema di dove far iniziare l’anno scolastico a circa 1.000 studenti e l’ipotesi di andare a scuola il pomeriggio è quella ad oggi più realistica. “Come Comune abbiamo dato indicazioni alla Provincia – riprende Seri – su soluzioni alternative come l’ex Seminario, le Zavarise ed altre ancora. Proprio questa mattina sono stati effettuati dei sopralluoghi e domani ci sarà un nuovo tavolo tecnico in provincia per valutare il da farsi. L’obbiettivo è quello di evitare i turni pomeridiani anche se siamo consapevoli che non sarà facile trovare soluzioni alternative in grado di accogliere 1.000 studenti”. Probabile che l’inizio della scuola,  per gli alunni dell’ex Carducci e Nolfi venga posticipato almeno di una settimana. “Se il dirigente scolastico ce lo chiederà –prosegue il sindaco – provvederemo in questa direzione perché se da un lato la competenza sulla manutenzione degli istituti superiori è della Provincia , le ordinanze invece le deve fare il Comune”. Il primo cittadino ha fatto il punto anche sulle condizioni delle scuole di competenza comunale. Noi abbiamo iniziato un percorso di verifiche ed interventi già da tre anni e allo stato attuale nessun edificio ha evidenziato situazioni tali da compromettere l’inizio della scuola”.