Studenti presi per mano nella scelta del loro futuro: in 2.000 a FanOrienta

9 Dicembre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Un successo straordinario confermato dai numeri: 8 gli istituti e indirizzi che si sono presentati di fronte a circa 2.000 persone. “Quo Vadis? – FanOrienta”, il salone dell’Orientamento scolastico organizzato da amministrazione comunale e Informagiovani, si è confermato uno strumento utilissimo per le famiglie fanesi (e non solo) in vista dell’iscrizione dei propri figli alla scuola superiore.

Al centro pastorale diocesano di Via Roma, sabato si sono ritrovate tutte le scuole secondarie di secondo grado della nostra città e quegli istituti della provincia i cui indirizzi non sono presenti a Fano (novità questa rispetto al 2018), per una sorta di “Open Day” che come obiettivo aveva quello di dare quante più informazioni possibili a chi a breve dovrà prendere una decisione fondamentale per il proprio futuro.

Circa 20 minuti a testa per le scuole per presentarsi ma stand aperti e presi d’assalto tutto il pomeriggio, così come molto partecipata è stata la relazione dello psicologo formatore Gianluca Antoni, figura fondamentale per guidare i ragazzi e per cercare di  evitare un fenomeno purtroppo sempre più diffuso, quello dell’abbandono scolastico. Queste le scuole presenti: liceo Nolfi Apolloni, liceo Torelli, Polo 3 Tecnico Professionale, Polo Tecnico Professionale Don Luigi Orione, Ist. Alberghiero Santa Marta-Branca, Ist. d’istruzione superiore Cecchi, Itet Bramante-Genga.

Soddisfatta del pomeriggio l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Fano, Sara Cucchiarini:Il Tavolo di Orientamento cittadino – afferma – composto da amministrazione, scuole medie, istituti superiori e Informagiovani, sta dando grandi risultati e sono già state gettate le basi per un suo implemento grazie anche ad un bando regionale al quale l’Ats (Ambito Territoriale Scolastico) parteciperà con Comune di Fano e Polo 3 come capofila. L’evento di sabato ha dimostrato quanto sia importante dare ai nostri giovani gli strumenti giusti per scegliere consapevolmente a quali mani affidarsi per cercare di ridurre al minimo scelte sbagliate o frettolose”. Oltre all’assessora Cucchiarini, hanno portato i loro saluti il vicepresidente dell’assemblea legislativa Renato Claudio Minardi, l’assessore regionale all’istruzione Loretta Bravi e la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale, Marcella Tinazzi.