Tris di Foredil al Memorial Marco Romani ma a Fossombrone vincono sport e spettacolo

10 Luglio 2019 // di // Comments

Fossombrone (PU) – Il Memorial Marco Romani, torneo di calcio a cinque che da sette anni anima l’estate di Fossombrone, è ormai diventato un punto fermo per gli sportivi del territorio (e anche trampolino di lancio) e anche quest’anno non ha deluso le aspettative.

La special guest di quest’anno è stata Paolo Del Grosso, allenatore dei portieri (e giocatore) dell’Italservice Pesaro fresco campione d’Italia di calcio a 5. L’anno scorso partecipò Giacomo Ridolfi, ex Vis Pesaro e Maceratese, appena accasatosi al Gallo Colbordolo mentre tre anni fu addirittura Stefano Sensi, calciatore di Urbania neo acquisto dell’Inter, a calcare il prato di Fossombrone vincendo tra l’altro il premio come miglior giocatore.

12 squadre provenienti da Fano, Pesaro, Cagli, Acqualagna, Piobbico e Fossombrone. Circa 100 giocatori che dal 10 giugno al 7 luglio si sono ritrovati nel quartiere Montecelso per l’appuntamento indetto da Asd La Bottega dei Giochi, Csi Pesaro-Urbino (sede di Fano) e amministrazione comunale, che ogni anno tengono viva la memoria di Marco, ragazzo divertente e solare e da tutti ben voluto nella comunità forsempronese, strappato troppo presto dall’affetto dei suoi cari.

Per il terzo anno consecutivo ad alzare al cielo il trofeo è stata la formazione Foredil, composta da diversi giocatori di serie B di futsal, che ha superato dopo i calci di rigore Seven Auto (2-2 dopo i tempi regolamentari). Bronzo per Farmacia Fossombrone che ha avuto la meglio per 10-3 su Area 51.

Il tanto pubblico che ha assistito alle finali di domenica ha potuto apprezzare anche le varie performance individuali degli atleti tra i quali quella di Leonardo Pandolfi, classe 2000 ma con già diverse presenze in eccellenza alla spalle e una classe da veterano. Poco più grande di lui è Massimo Mochi (Area 51) che ha vinto invece la targa come miglior giovane.

A Simone Bracci (Farmacia di Fossombrone) il titolo di capocannoniere con 10 reti, mentre quello di miglior portiere è finito nella bacheca personale di Alex Tonelli di Foredil autore di parate impressionanti durante tutto il torneo. Il premio individuale più ambito, quello di miglior giocatore, è stato vinto invece da Luca Paradisi (Seven Auto). “E’ un onore per noi ricordare Marco con questo torneo – spiega Marco Meschini, uno degli organizzatori -. Riuscire a convogliare ogni anno tantissimi ragazzi da tutta la provincia in ricordo di Marco è per noi motivo di orgoglio e siamo contenti che ad ogni edizione il livello sia sempre più alto ma questo senza tralasciare il fair play, cosa per noi fondamentale”.