Un Fano Rugby solido e concreto supera il Castel San Pietro e si avvicina alla salvezza

11 Marzo 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Serviva una vittoria per il morale e per la classifica e la vittoria è arrivata, contribuendo in maniera fondamentale ad entrambe le cose. Fano Rugby batte Castel San Pietro 26-10 nella sfida valida per la quarta giornata della poule salvezza e grazie ai 5 punti conquistati si avvicina alla salvezza e ritrova quella consapevolezza che dopo gli ultimi due stop consecutivi stava iniziando a latitare.

I punti di distacco ora dal penultimo posto (5^ e 6^ classificata retrocederanno in C2), sono ora 5 e rossoblù che hanno in pratica il destino nelle loro mani, anche se guai ad abbassare la guardia nelle restanti sei partite che mancano al termine della stagione.

Al Falcone-Borsellino, tornato teatro di un match ufficiale dopo quasi tre mesi di trasferte, la formazione di Walter Colaiacomo e Franco Tonelli ci ha messo solo due minuti per sbloccare il risultato e la meta di Gabriele Breccia ad inizio gara ha subito incanalato la partita verso i padroni di casa che nel primo tempo, nonostante qualche disattenzione di troppo, sono riusciti a difendere i propri pali chiudendo sul 12-0 grazie ad un altro sigillo, questa volta formato da Tommaso Magi con conseguente trasformazione di Alessandro Gasparini.

Gara ancora di più a senso unico nella ripresa, con gli ospiti che sono riusciti a superare la linea di mezzeria pochissime volte, riuscendo a mettere dentro una punizione al secondo minuto e una meta allo scadere. In mezzo altre due segnature dei rossoblù, quella di Gabriele Breccia all’undicesimo e quella di Alessandro Gasparini al 28esimo, entrambe trasformate da quest’ultimo che ha dimostrato di aver smaltito i postumi dell’infortunio che lo aveva tenuto lontano dai campi per un paio di mesi.

“Una partita mai in discussione – commenta il tecnico Walter Colaiacomo – la partenza a mille e la capacità di gestire le situazioni ci ha permesso di rischiare poco o nulla e i 5 punti conquistati sono assolutamente lo specchio fedele di quanto si è visto in campo. Se non fosse stato per qualche errore di troppo nell’ultimo passaggio, il risultato sarebbe potuto essere ancora più rotondo. Sono contento – conclude – perché tutti hanno svolto egregiamente i compiti richiesti e perché pian piano stiamo recuperando tutti gli indisponibili, vedi Gasparini e Michele Primavera che ieri è tornato in campo dopo 3 mesi”.

E, fatti i debiti scongiuri, la squadra dovrebbe essere al completo per la prossima partita in programma domenica 24 marzo a Ravenna che chiuderà il girone d’andata di questa seconda fase. In classifica il Fano è terzo a 11 punti dietro a Macerata (20) e Faenza (14), a +2 dallo stesso Ravenna, a +6 dall’Anconitana e a + 10 dal Castel San Pietro, squadra seriamente candidata allo stato attuale alla retrocessione.

“Una partita mai in discussione – commenta il tecnico Walter Colaiacomo – la partenza a mille e la capacità di gestire le situazioni ci ha permesso di rischiare poco o nulla e i 5 punti conquistati sono assolutamente lo specchio fedele di quanto si è visto in campo. Se non fosse stato per qualche errore di troppo nell’ultimo passaggio, il risultato sarebbe potuto essere ancora più rotondo. Sono contento – conclude – perché tutti hanno svolto egregiamente i compiti richiesti e perché pian piano stiamo recuperando tutti gli indisponibili, vedi Gasparini e Michele Primavera che ieri è tornato in campo dopo 3 mesi”.