Una marcia vincente che non si ferma: il Fano Rugby vince anche a Pescara

2 Dicembre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Non sembra conoscere ostacoli la corsa del Fano Rugby nel campionato di C1, dove i rossoblù superano anche l’insidioso Pescara iniziando così col piede giusto anche il ritorno della regular season dopo un’andata lasciata alle spalle con cinque vittorie in altrettante gare. La sesta perla la squadra allenata da Walter Colaiacomo e Franco Tonelli la infila nella tana della terza forza di questa poule 2 del girone E, al termine del quale proprio le prime tre della classifica approderanno ai play-off promozione. Sono per altro i pescaresi a rompere il ghiaccio, ma i fanesi riescono progressivamente a guadagnare terreno ed alla fine del primo tempo il tabellone racconta di un 14-7 per loro.

La prima meta la realizza Nicola Cadeddu, mentre la seconda è una schiacciata simultanea di Matteo Goffi e Marco Sanguinetti a coronamento di una maul devastante. A corredo si registrano le due trasformazioni del solito Stefano Rossolini, che si ripete nella ripresa aggiungendo due punti ai cinque della giocata vincente del capitano Gabriele Breccia. La quarta meta di giornata, che regala il bonus al Fano Rugby, porta invece la firma del diciottenne Davide Vespaziani. I padroni di casa addolciscono la pillola nel finale, fissando il punteggio sul 24-26.

“E’ stata una vera e propria battaglia – commenta compiaciuto coach Colaiacomo, che coi suoi veniva da un altro successo in trasferta valso il sorpasso ai danni della UR San Benedetto – I ragazzi hanno mostrato personalità e tenuta mentale, che spiegano come il primo posto non sia una casualità. Nel secondo tempo in particolare si è vista una sapiente gestione della palla, cosicché per cercare di recuperare il risultato Pescara ha dovuto commettere numerosi falli. I nostri avversari si sono rifatti generosamente sotto nel finale, ma la loro ultima meta è arrivata proprio a tempo scaduto”.

In questo sesto turno vincono anche i rivali sambenedettesi contro Macerata, per cui i rossoblù fanesi restano in testa alla graduatoria con un +3 sui più diretti inseguitori. Sabato a Fano era invece andato in scena il raggruppamento marchigiano del settore Minirugby (al Fano Rugby coordinato da Jacopo Barattini), un evento sempre molto partecipato che ha riversato nella nostra città circa 220 bambini (accompagnati da tecnici, dirigenti e famigliari) delle categorie Under 6, Under 8, Under 10 ed Under 12 appartenenti alle società di Fabriano, Falconara, Jesi, Pesaro, San Lorenzo in Campo e Senigallia.

Alla fine tutti entusiasti per accoglienza ricevuta e divertimento in campo, unico neo le condizioni sempre più precarie della superficie di gioco del comunale “Falcone-Borsellino”. Il fondo è infatti già piuttosto provato nonostante non si sia ancora a metà stagione, rendendo opportuna una soluzione che dia comunque la possibilità al sodalizio presieduto da Giorgio Brunacci di continuare a sviluppare al meglio la propria intensa attività giovanile oltre a quella seniores.