Volley, la capolista Gibam riceve San Giustino per un big match d’alta quota

30 novembre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Si prospetta una domenica dalle forti emozioni al Palas Allende (ore 17.30) dove andrà in scena il big match dell’ottava giornata di campionato tra la Gibam Fano e la Sia Coperture San Giustino. Un solo punto di differenza tra le due compagini ed una sfida alquanto insidiosa per i virtussini: “San Giustino è una squadra esperta – esordisce coach Radici – abituata più di noi a giocare gare punto su punto e ci affronteranno con tanta cattiveria agonistica. Da parte nostra ritengo che Fano abbia le potenzialità e le armi per dare loro fastidio e di conseguenza far propria la partita. Sono certo, anche per il pubblico di Fano, che domenica assisteremo ad una bella partita”.

San Giustino è in parte la sorpresa del campionato anche se, osservando il roster, non ha nulla da invidiare a nessuno. La coppia palleggiatore-opposto (Ramberti-Puliti) è di categoria, a banda ci sono due giocatori solidi ed esperti come Conti e Benedetti mentre al centro Stoppelli e Antonazzo garantiscono preziosi centimetri. Nonostante il valore degli avversari, coach Radici è convinto che tutto dipenderà dalla Gibam: “Le due vittorie contro Ancona e Perugia hanno rinfrancato l’ambiente – afferma il coach di Città di Castello -, il successo si sa, ti permette di affrontare la settimana in maniera più serena. Nonostante ciò la vittoria sofferta di Perugia qualche strascico a livello psico-fisico lo ha lasciato, pertanto sto lavorando per far tenere alta ai miei giocatori la concentrazione e sto cercando di valorizzare al massimo ogni allenamento. Ritengo che, per il roster che ho a disposizione, la Gibam ha tutte le caratteristiche per dare e fare di più ed il sottoscritto assieme al suo staff sta facendo il possibile per tirar fuori quelle qualità fino ad ora in parte nascoste”.

I sedici punti in classifica per San Giustino sono frutto di sei vittorie ed una sola sconfitta (in casa contro Pineto). La compagine di Sideri, peraltro conoscente e amico di Radici, è imbattuta fuori dalle mura amiche (successi a Lucera, Bari, Perugia e Monteluce) e nelle ultime due trasferte ha strappato quattro punti contro formazioni di bassa classifica. Rinaldo Conti (ex Foligno) e Leonardo Puliti (ex Terni, ma spesso viene in vacanza a Fano) sono i due principali terminali offensivi, all’interno di una rosa ben diretta da Thomas Ramberti (ex Forli), pronta a giocarsi le proprie carte in quel di Fano. Dal canto suo la Gibam risponderà con l’altrettanto collaudata coppia Cecato-Lucconi, supportata da un Graziani in crescita mentre potrebbe essere ancora una volta decisivo l’apporto della panchina che, ad Assisi, ha contribuito alla rimonta nel quarto set.